Studio Zanin - Contabilità online - Consulenza del Lavoro online - Rieti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • 1
  • 2
Servizi contabilità online e paghe online

Contabilità

Approfondimenti - Studio Zanin - Rieti - Consulenza Fiscale, Tributaria, Lavoro

Dichiarazione dei redditi 2020: scadenza 730 Unico istruzioni e novità

E-mail Stampa PDF

Nei prossimi mesi i contribuenti (persone fisiche, professionisti e imprese) sono chiamati a comunicare i redditi percepiti nel corso del 2019, sui quali poi saranno calcolate le loro imposte 2020. L’emergenza Corona-virus ha portato alla proroga di alcune scadenze fiscali e all'introduzione di interessanti novità relative alla dichiarazione dei redditi 2020.

Le scadenze 2020

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Dl n. 9 del 2 marzo 2020 riguardante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19, è stato disposto lo spostamento delle principali scadenze dichiarative di tutti i contribuenti e dei sostituti d’imposta.
In dettaglio, sono stati prorogati al 30 aprile 2020 i termini per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati della Precompilata e per la consegna della CU 2020 al lavoratore.
Dal 5 maggio 2020, poi, l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile il Modello 730 precompilato e il modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico) precompilato.
I contribuenti possono accettare il modello 730 o il modello Redditi così come proposto, oppure possono modificarlo e integrarlo prima dell'invio all'Agenzia delle Entrate, scegliendo se modificare direttamente o tramite CAF e intermediari abilitati.

Leggi tutto...

Gli oneri detraibili e deducibili dall`IRPEF

E-mail Stampa PDF

Talvolta ci si dimentica, in fase di compilazione del modello 730 o dell`UNICOPF dell'opportunità di risparmiare indicando in dichiarazione tutti gli oneri detraibili e deducibili che competono.

Riteniamo quindi utile in questo periodo dell`anno un sintetico riepilogo dei principali oneri detraibili o deducibili dall`IRPEF (l'elenco non è comunque esaustivo).

Innanzitutto è opportuno ricordare che possono essere detratti o dedotti anche gli oneri sostenuti nell`interesse di familiari fiscalmente a carico e quindi dei componenti della famiglia che nel 2014 hanno posseduto un reddito complessivo uguale o inferiore a 2.840,51 euro, al lordo degli oneri deducibili.

Leggi tutto...

Nuovo regime forfettario

E-mail Stampa PDF

A partire dal 1° gennaio 2015, per le persone fisic he che fruiranno del nuovo regime forfettario,è previsto un regime IVA analogo a quello applicabile ai contribuenti minimi.

Quindi, pur mantenendo la soggettività passiva ai fini IVA, costoro non addebitano l’imposta a titolo di rivalsa e per quanto concerne le operazioni passive sono considerati dei consumatori finali.

Il nuovo regime costituisce il regime naturale per i contribuenti che presentano i requisiti richiesti dalla norma.

 

Leggi tutto...

Novità 730 2014

E-mail Stampa PDF

Buona parte delle novità fiscali introdotte durante l'anno andranno ad impattare sulla prossima dichiarazione redditirelativa ai redditi 2013. Vediamo nel dettaglio quali interessano più da vicino i contribuenti, ricordando che il testo normativo non è ancora definitivo e dunque passibile di ulteriori variazioni.

La Legge di Stabilità 2013, intervenendo sull'art. 12, TUIR, ha elevato, a partire dal periodo d'imposta attualmente in corso, l'importo delle detrazioni per familiari a carico da: euro 800 a euro 950 per ciascun figlio; euro 900 a euro 1.220 per ciascun figlio di età inferiore a tre anni; euro 220 a euro 400 l'importo aggiuntivo per ogni figlio portatore di handicap.

Leggi tutto...

Nuova aliquota IVA al 22%

E-mail Stampa PDF

A decorrere da martedì 1° Ottobre 2013 è scattato l’aumento di un punto percentuale dell’IVA: dal 21% al 22%.L’aumento scatta in mancanza della rinnovata proroga del termine fissato dall’art. 40 comma 1-ter D.L. 6/7/2011 n. 98 (inizialmente previsto al 1° luglio 2013 e già differito al 1° ottobre 2013). È ormai da escludere la possibilità che il Governo vari un decreto per rinviare ulteriormente l’aumento dell’aliquota Iva. Restano invece invariate le aliquote ridotte del 4 e del 10%.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 16

Trovaci su LinkedIn
Trovaci su Facebook
Seguici

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information