Nuove retribuzioni e contributi colf dal 2011

Stampa

Lo scorso 21 Gennaio 2011 è stato sottoscritto dalla Federcolf, Fidaldo e Domina e tutte le associazioni dei lavoratori, l'accordo relativo alla variazione degli elementi economici costituenti i minimi retributivi previsti per il C.C.N.L. Lavoro Domestico.


Tabella minimi retributivi

Livelli

Tabella A

Tabella B

Tabella C

Lavoratori conviventi

Lavoratori di cui
art. 15 2° c.

Lavoratori non conviventi

Valori mensili

Indennità

Valori mensili

Valori orari

Liv. unico

A

580,50

4,22

AS

686,05

4,97

B

738,82

527,73

5,28

BS

791,59

554,11

5,60

C

844,37

612,16

5,91

CS

897,14

6,21

D

1.055,46

156,07

7,18

DS

1.108,23

156,07

7,49


Livelli

Tabella D

Tabella E

Tabella F

Assistenza notturna

Presenza notturna

Indennità (valori giornalieri)

Totale indennità vitto e alloggio

Valori Mensili

Valori Mensili

pranzo e/o colazione

cena

alloggio

Autosufficienti

Non autosufficienti

Liv. unico

609,54

A

AS

B

BS

910,33

1,75

1,75

1,52

5,02

C

CS

1.031,71


D



DS

1.274,47


L’INPS, con circolare n. 23 del 1° febbraio 2011, informa che sono state determinate le nuove fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2011 per i lavoratori domestici.
A decorrere dal 1° gennaio 2011, l’aliquota contributiva per i datori di lavoro domestico non soggetti al contributo CUAF è aumentata di 0,22 punti percentuali, come previsto dall’art. 27, comma 2-bis, del D.L. 31 dicembre 1996, n. 669, convertito nella legge 28 febbraio 1997, n. 30 raggiungendo l’aliquota contributiva al FPLD degli altri datori di lavoro, pari al 17,4275%.
L'Istituto precisa che, restando in vigore gli esoneri previsti ex art. 120 legge 23 dicembre 2000, n. 388, aventi decorrenza 1° febbraio 2001 e gli esoneri istituiti ex art. 1 commi 361 e 362 legge 23 dicembre 2005, n. 266, aventi decorrenza 1° gennaio 2006, si determina una minore aliquota contributiva dovuta per la disoccupazione dai datori di lavoro soggetti al contributo CUAF che, ovviamente, incide sull’aliquota complessiva.

DECORRENZA DAL 1 GENNAIO 2011 AL 31 DICEMBRE 2011

LAVORATORI ITALIANI E STRANIERI

RETRIBUZIONE ORARIA

IMPORTO CONTRIBUTO ORARIO

Effettiva

Convenzionale

Comprensivo quota CUAF

Senza quota

CUAF (1)

fino a  €  7,34

oltre    € 7,34

fino a  €  8,95

oltre    € 8,95

€  6,50

€  7,34

€  8,95

€  1,36 (0,33) (2)

€  1,54 (0,37) (2)

€  1,88 (0,45) (2)

€   1,37 (0,33) (2)

€   1,55 (0,37) (2)

€   1,89 (0,45) (2)

Orario di lavoro

superiore a 24 ore

settimanali

€  4,72

€  0,99 (0,24) (2)

€   1,00 (0,24) (2)

(1) Il contributo CUAF (Cassa Unica Assegni Familiari) non è dovuto solo nel caso di rapporto fra coniugi (ammesso soltanto se il datore di lavoro coniuge è titolare di indennità di accompagnamento)   e tra parenti o affini entro il terzo grado conviventi, ove riconosciuto ai sensi di legge (art. 1 del DPR 31 dicembre 1971, n. 1403).

(2) La cifra tra parentesi è la quota a carico del lavoratore.

 

Coefficienti di ripartizione

Coefficienti  di  ripartizione  -  Dal 1° gennaio 2011 al 31 dicembre 2011

GESTIONE

LAVORATORI DOMESTICI

CON CUAF

LAVORATORI DOMESTICI SENZA CUAF

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

ALIQUOTE

COEFFICIENTI

F.P.L.D.

D.S.

C.U.A.F.

MATERNITA’

INAIL

Fondo garanzia tratt.

fine rapporto

TOTALE

17,4275%

2,0325%

0,0000%

0,0000%

1,31%

0,20%

20,97%

0,831068

0,096924

0,000000

0,000000

0,062470

0,009538

1,000000

17,4275%

2,1525%

0,0000%

1,31%

0,20%

21,09%

0,826339

0,102063

0,000000

0,062115

0,009483

1,000000

Altri Articoli :
Trovaci su LinkedIn
Trovaci su Facebook
Seguici

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information