Studio Zanin - Contabilità online - Consulenza del Lavoro online - Rieti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • 1
  • 2
Servizi contabilità online e paghe online

Contabilità

Nuova aliquota IVA al 22%

E-mail Stampa PDF

A decorrere da martedì 1° Ottobre 2013 è scattato l’aumento di un punto percentuale dell’IVA: dal 21% al 22%.L’aumento scatta in mancanza della rinnovata proroga del termine fissato dall’art. 40 comma 1-ter D.L. 6/7/2011 n. 98 (inizialmente previsto al 1° luglio 2013 e già differito al 1° ottobre 2013). È ormai da escludere la possibilità che il Governo vari un decreto per rinviare ulteriormente l’aumento dell’aliquota Iva. Restano invece invariate le aliquote ridotte del 4 e del 10%.

Soluzioni ai casi più frequenti

Si illustrano di seguito i casi più frequenti per capire, nel periodo di transizione, quale aliquota applicare. Il momento rilevante è quello in cui l’operazione si considera effettuata secondo la Legge IVA. Il momento di effettuazione è diverso a seconda della tipologia di operazione. In sintesi:

  • Cessione di Beni Mobili: si considerano effettuate all’atto della consegna o della spedizione.
  • Cessione di Beni Immobili: si considerano effettuate all’atto della stipulazione del rogito notarile.
  • Cessione di Beni (mobili e immobili) con effetti costitutivi o traslativi differiti rispetto agli eventi di cui sopra: si considerano effettuate nel momento in cui si producono tali effetti, con il limite temporale di un anno per i beni mobili.
  • Prestazioni di Servizi: se prestazione interna (Italia su Italia): si considerano effettuate con il pagamento del corrispettivo. Se antecedente invece, si considera la data di fatturazione. Quindi è indipendente dall’avvenuta esecuzione, in tutto o in parte, della prestazione. Se prestazione resa da fornitore non residente (comunitario o extracomunitario): la Circolare 16/E/2013 Ag. Entrate fa riferimento alla data fattura come data di ultimazione della prestazione ovvero dal pagamento se antecedente.
  • Fatturazione Differita: il soggetto IVA può ricorrere alla fatturazione differita al giorno 15 del mese successivo a quello di consegna o spedizione dei beni nel caso in cui i beni siano accompagnati dal DDT, di conseguenza si applica: l’aliquota ordinaria del 21% se la consegna è avvenuta entro il 30 Settembre 2013 anche se la fattura è emessa il 15 Ottobre; l’aliquota ordinaria del 22%, se la consegna o spedizione dei beni avviene a partire dal 1° ottobre 2013.
  • Acconti pagati fino al 30 Settembre 2013 e saldo dopo il 1° Ottobre: gli acconti pagati fino al 30 Settembre 2013 sono soggetti all’aliquota del 21%, mentre al saldo, pagato dal 1° Ottobre, si applica l’aliquota del 22%.
  • Note di Variazione emesse dal 1° Ottobre 2013: seguono l’IVA della fattura emessa per l’operazione originaria. Pertanto devono riportare l’aliquota ordinaria del 21% se la fattura, oggetto di rettifica, relativa all’operazione originaria è stata emessa prima del 1° Ottobre 2013.
  • IVA per Cassa: si seguono gli stessi criteri sopra esposti per l’individuazione del momento di effettuazione dell’operazione e quindi dell’applicazione dell’aliquota.

Trovaci su LinkedIn
Trovaci su Facebook
Seguici

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information