Studio Zanin - Contabilità online - Consulenza del Lavoro online - Rieti

  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
  • 1
  • 2
Servizi contabilità online e paghe online

Contabilità

Dichiarazione dei redditi 2020: scadenza 730 Unico istruzioni e novità

E-mail Stampa PDF

Nei prossimi mesi i contribuenti (persone fisiche, professionisti e imprese) sono chiamati a comunicare i redditi percepiti nel corso del 2019, sui quali poi saranno calcolate le loro imposte 2020. L’emergenza Corona-virus ha portato alla proroga di alcune scadenze fiscali e all'introduzione di interessanti novità relative alla dichiarazione dei redditi 2020.

Le scadenze 2020

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del Dl n. 9 del 2 marzo 2020 riguardante misure urgenti per imprese, lavoratori e famiglie connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19, è stato disposto lo spostamento delle principali scadenze dichiarative di tutti i contribuenti e dei sostituti d’imposta.
In dettaglio, sono stati prorogati al 30 aprile 2020 i termini per la trasmissione telematica all’Agenzia delle Entrate dei dati della Precompilata e per la consegna della CU 2020 al lavoratore.
Dal 5 maggio 2020, poi, l’Agenzia delle Entrate renderà disponibile il Modello 730 precompilato e il modello Redditi Persone Fisiche (ex Unico) precompilato.
I contribuenti possono accettare il modello 730 o il modello Redditi così come proposto, oppure possono modificarlo e integrarlo prima dell'invio all'Agenzia delle Entrate, scegliendo se modificare direttamente o tramite CAF e intermediari abilitati.

Il contribuente non è obbligato a utilizzare la dichiarazione dei redditi precompilata. Può, infatti, presentarla con le modalità ordinarie.
Il termine per la presentazione del modello 730 precompilato è stato fissato al 30 settembre 2020. La data ultima è invece il 7 luglio 2020 per chi presenta il modello ordinario al proprio sostituto d'imposta.
La scadenza per la presentazione dell'Unico – Redditi 2020 è il 30 novembre, fissata dal decreto Crescita.

Le novità principali

Oltre alle nuove scadenze, le istruzioni pubblicate dall’Agenzia delle Entrate per le dichiarazioni dei redditi 2020 contengono interessanti novità.
Per prima cosa, quest’anno si dovrà dire addio al 730 cartaceo, in favore della modalità telematica.
È stata introdotta l’estensione dell’utilizzo del modello 730 all’erede di un dipendente deceduto nel 2019. E fanno il loro ingresso nella dichiarazione due nuovi sconti: lo sport bonus e il credito d’imposta per le bonifiche ambientali.
Tra le novità, segnaliamo quella che interessa chi ha figli a carico di età inferiore a 24 anni: il limite di reddito complessivo per essere considerati a carico viene alzato a 4.000 euro. E aumentano a 800 euro le spese di istruzione detraibili.
Ci sono due nuove agevolazioni: per il riscatto di periodi non coperti da contribuzione ("pace contributiva") e per le colonnine per ricarica di auto elettriche.
Nella dichiarazione precompilata sono più numerose le informazioni sulle spese sanitarie e sono più complete le informazioni sui contributi versati per i lavoratori domestici. In particolare, sono presenti anche i contributi previdenziali versati all’INPS con lo strumento del "Libretto di famiglia".
In relazione alle erogazioni liberali in favore di onlus e associazioni, è stata inserita una colonna denominata "Residuo precedente dichiarazione" per l’indicazione dell’importo deducibile non utilizzato nella dichiarazione dei redditi relativa al 2018.

Trovaci su LinkedIn
Trovaci su Facebook
Seguici

I cookies vengono utilizzati per migliorare il nostro sito e la vostra esperienza quando lo si utilizza. I Cookies impiegati per il funzionamento essenziale del sito sono già stati impostati To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information